Corsa all’anello

Corsa all’anello

UMBRIA GREEN CARD CON I VEICOLI ELETTRICI SULLE STRADE DI NARNI
A Narni la 48° Edizione della Corsa dell’Anello utilizza veicoli 100% elettrici per gli spostamenti nella città, messi a disposizione di Umbria Green Card, sinonimo di turismo responsabile, con l’adozione di una mobilità 100% elettrica e 100% ecologica.

Il giorno sabato 30 aprile alle ore 15:00 Umbria Green Card, di concerto con il Comune di Narni e l’Assessorato all’ Ambiente, presso Piazza del Suffragio, è a disposizione, della cittadinanza e degli ospiti della città, per far conoscere il proprio prodotto turistico e la mobilità alternativa con auto 100% elettriche 100% green.

Alle ore 16:00 in Piazza dei Priori le istituzioni e L’ente Corsa presenteranno l’iniziativa Umbria Green Card nasce dall’idea di sviluppare in Umbria una forma di turismo sostenibile che coniughi tradizione ed innovazione.
L’innovazione che Umbria Green Card propone è visitare i nostri borghi ricchi di storia ed arte e scoprirne i paesaggi attraverso la mobilità elettrica e soggiornare in strutture che hanno sposato “Il manifesto del turismo sostenibile” presentato al Teatro di Monte Castello di Vibio nel novembre 2013.
Migliorare la qualità della vita attraverso l’attenzione all’ambiente e l’ottimale sfruttamento delle risorse energetiche è l’importante ruolo che giocano i veicoli elettrici. Basso inquinamento ed elevata efficienza energetica sono due delle “voci” più importanti a favore della mobilità a zero emissioni.

L’Umbria si può già percorrere interamente con l’auto elettrica, grazie al Protocollo d’intesa siglato nel 2013 tra Enel, Regione e quindici comuni (tra cui Narni) che ha reso possibile l’installazione di una rete di ricarica diffusa ed in crescente aumento anche grazie al circuito di aziende e strutture ricettive aderenti ad Umbria Green Card.
Umbria Green Card vuole privilegiare nel tempo aziende e strutture ricettive convenzionate che avranno una effettiva certificazione di sostenibilità in modo da offrire una “vacanza ad impatto zero“ e creare in Umbria una “community green”: una rete di opportunità e servizi per il turista italiano e straniero che potrà arricchire la propria esperienza di viaggio entrando in sintonia con l’ambiente.
Lontana dai flussi turistici di massa e scelta da un turismo di qualità sensibile alla sostenibilità e all’ambiente, l’Umbria si propone come una regione ideale da percorrere a bordo di un’auto elettrica, e da scoprire a contatto con la natura. Paesaggi incontaminati, antichi borghi, colline, monti e valli, castelli e santuari: una fusione tra arte e natura che è il fascino dell’Umbria, nella pace e serenità che ispirano i suoi luoghi.

Lo slogan “Tutta l’Umbria in una card” rappresenta perfettamente il fine ultimo del progetto: la creazione di una rete di strutture convenzionate, che operino in sinergia per creare un valore aggiunto per il cliente. Inoltre, tante più strutture andranno ad affiliarsi, tanto maggiore sarà la visibilità di ciascuna di esse. Inoltre Umbria Green Card si prefigge l’obbiettivo di sviluppare un percorso virtuoso che spinga le strutture ricettive verso scelte di risparmio ed efficientamento energetico.
Acquistabile dal turista al momento sul sito Internet www.umbriagreencard.it, sull’ app per smartphone dedicata (scaricabile dall’App Store e a breve disponibile anche per Android) o presso una delle strutture ricettive convenzionate (agriturismi, hotel,…), l’Umbria Green Card è disponibile in due tagli, in base al periodo di validità:
Validità fino a 7 giorni al prezzo di 5,00 €;
Validità fino ad un anno al prezzo di 25,00 €.
Luciano Zepparelli, Amministratore Unico di Techne, ha sottolineato come “un turista che visiti il mondo non possa sapere cosa sia la bellezza se non conosce l’Umbria. L’Umbria Green Card vuole essere la chiave per scoprire il Cuore Verde d’Italia in modo nuovo e suggestivo, nel rispetto dell’ambiente, grazie ai nostri ECO TOUR.”
L’assessore all’ambiente del Comune di Narni, Alfonso Morelli, ha aggiunto che «queste iniziative ci permettono di far conoscere una nuova forma di mobilità sostenibile in forte crescita, ma ancora di nicchia, che rappresenta per il nostro territorio una delle azioni da intraprendere per migliorare innanzitutto la qualità dell’aria. Associare questo tipo di iniziative ad eventi come la Corsa all’Anello, ci permette di divulgare in maniera efficace questo messaggio di sostenibilità».