Alla scoperta delle meraviglie Umbre

Alla scoperta delle meraviglie Umbre

8 giorni / 7 notti

Tour Umbria Classica

Primo Giorno – Tuoro sul Lago Trasimeno – Castiglion del Lago – Panicale – Città della Pieve – Orvieto

Arrivo in mattinata a Tuoro sul Trasimeno dove si prenderà il traghetto per l’Isola Maggiore (2 km di perimetro) nella quale sorge un villaggio pittoresco abitato fin dall’epoca etrusco-romana. Qui vi giunsero Francesco d’Assisi nel 1211 e, nel 1457, l’umanista Matteo dell’Isola che rifugiatosi dalla peste divampata a Perugia, compose il poema Trasimenide, celebrativo del lago Trasimeno e delle fiorente attività della pesca. Ritorno a Tuoro, ritiro della macchina elettrica e trasferimento a Castiglion del Lago, suggestivo borgo medievale con vista sul lago, dove svetta la Rocca del Leone, fatta erigere da Federico II di Svevia. Di particolare interesse il palazzo Ducale o Palazzo della Corgna, l’unica piccola “reggia” esistente in Umbria, sede del marchesato di Castiglion del Lago dal 1563, poi ducato nel 1617. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita della cittadina di Panicale di origini antichissime, situata tra la vallata del lago Trasimeno e la valle del fiume Nestore. Tra i monumenti più interessanti il Palazzo del Podestà, Palazzo Landi, Palazzo Pretorio e la Chiesa di San Sebastiano al cui interno si può ammirare il Martirio di san Sebastiano (1505) del Perugino. Trasferimento a Città della Pieve, adagiata su una collina che domina su la Valdichiana e il Lago Trasimeno. Qui sono ancora intatti i simboli di epoca medievale: le mura, erette all’inizio del XII secolo; la Rocca, fortilizio edificato nel ‘300 quando Perugia conquistò Città della Pieve. Di notevole importanza storico-artistica è la Chiesa di Santa Maria dei Bianchi che conserva uno dei maggiori capolavori del Perugino, l’affresco raffigurante “L’adorazione dei Magi”. Trasferimento a Orvieto, sistemazione in Hotel e  pernottamento.

Secondo Giorno – Orvieto – Terni

Prima colazione in Hotel. Visita della città di Orvieto, annoverata tra le città più antiche d’Italia, simbolo della civiltà etrusca, offre ai visitatori un viaggio sorprendente tra le bellezze dell’arte antica e moderna. Da scoprire il suggestivo pozzo di origine etrusca in Via della Cava;  la Torre del Moro con il suo terrazzo panoramico a 50 metri di altezza; il Museo Claudio Faina in piazza del Duomo che comprende reperti archeologici di età greca, etrusca e romana; il Museo Civico che ospita materiali provenienti dall’area sacra di Cannicella; Il Duomo di Orvieto riconosciuto come una delle massime realizzazioni artistiche del tardo Medioevo italiano, nonché celebre per la cappella di San Brizio. Pranzo libero. Trasferimento a Terni e visita della Città dell’Acciaio che presenta i tratti di una città moderna ma al tempo stesso nasconde i tesori della sua storia antica. Tra i monumenti dell’anima industriale Terni presenta la Grande Pressa nella piazza della stazione, e l’Obelisco della Lancia di Luce dello scultore Arnaldo Pomodoro alla fine di Corso del Popolo. Ma Terni è anche la città dell’amore grazie a San Valentino a cui è dedicata l’omonima Basilica che custodisce le sue spoglie e di cui la prima fondazione è attestata al IV secolo. La visita non può prescindere da Piazza della Repubblica dove si affacciano il Palazzo del Podestà, di stile neo-rinascimentale; e dalla chiesa di San Pietro in Trivio costruita intorno al Trecento . Tra le edifici religiosi rivestono notevole importanza la Chiesa di San Salvatore, il monumento più antico della città di origini paleocristiane; e il Duomo  che, costruito nel XVII secolo presenta un  portale romanico a rilievi del XII secolo. All’interno del settecentesco Palazzo Fabrizi si trovano i Musei Civici che percorrono la storia della città dalla Necropoli all’Acciaieria. Rivestono notevole interesse i ruderi dell’Anfiteatro Romano che risulta essere più antico del Colosseo di Roma, in quanto venne. Pernottamento in Hotel.

Terzo Giorno – Terni – Cascata delle Marmore – Lago di Piediluco – Carsulae di San Gemini 

Prima colazione in Hotel. La Cascata della Marmore venne creata artificialmente dall’ingegnoso intervento idraulico del console romano Curio Dentato nel 271 a.C., che, ovviando a un problema di salubrità, decise di far defluire le acque stagnanti del Lacus Velinus in direzione del salto naturale di Marmore: da lì, l’acqua precipitava direttamente nel fiume Nera, affluente del Tevere. Oggi, dopo numerosi interventi e migliorie, la Cascata funziona a flusso controllato e, tra le più alte d’Europa, può contare su un dislivello complessivo di 165 m, suddiviso in tre salti, offrendo ai visitatori cinque percorsi a piedi per vedere i salti da più prospettive e per godere a pieno della bellezza naturalistica del parco. Trasferimento e visita del Lago di Piediluco, legato all’omonima cittadina medievale il cui nome significa “ai piedi del bosco sacro”, si presenta come un lago alpino, circondato da rilievi boscosi, tra i quali è caratteristica per la sua forma di largo cono la montagna dell’Eco che può rimandare un intero endecasillabo in maniera perfetta. Trasferimento e visita al sito archeologico Carsulae, antica città di epoca romana posta lungo la  via Flaminia,  al confine tra i territori comunali di Interamna Nahars (Terni) e Casventum (San Gemini). Pernottamento in Hotel.

Quarto Giorno – Terni – Cascia – Norcia 

Prima colazione in Hotel, partenza per Cascia e visita della città di Santa Rita, la Santa degli impossibili. Da non perdere la Rocca Porena, uno scrigno che custodisce i ricordi di Santa Rita da giovane, da sposa, da madre e, dopo il crudele assassinio del marito, da vedova. Nel pomeriggio arrivo a Norcia, la città natale di San Benedetto, patrono d’Europa e patriarca del monachesimo occidentale. Qui sarà possibile acquistare i  prodotti tipici della norcineria. Da non perdere Castelluccio di Norcia, perla verde del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Pernottamento in Hotel.

Quinto Giorno – Norcia – Foligno – Spoleto – Assisi 

Prima colazione in Hotel e trasferimento a Spoleto, una delle città più antiche dell’Umbria: i resti di mura ciclopiche provano l’antica origine di questa città fondata dai Pelasgi Tessali intorno al X secolo a.C. Dopo i Pelasgi, la zona fu dominata dagli Umbri finché non fu assoggettata dai romani. Con il nome di Spoletium, la città divenne colonia nel 241 a.C. e fu sempre fedele e valorosa alleata di Roma. Passeggiando per il centro storico ci si può immergere nell’atmosfera dell’impero romano visitando il Teatro Romano, oppure attraversando l’Arco di Druso e Germanico o ancora, sempre rimanendo nel centro, visitando la Casa Romana attribuita alla madre dell’imperatore Vespasiano. Tra i monumenti principali da visitare la Rocca Albornoziana, testimonianza del potere papale a cui fu assoggetta la città intorno al XIV secolo, .il Ponte delle Torri, imponente acquedotto costruito dai romani e il Duomo, grande opera di architettura romanica iniziato intorno al 1175. Pranzo libero e trasferimento a Foligno: tra i pochi centri umbri edificati in pianura, sorge sulle rive del Topino dove il fiume sbocca nella valle. Emblema della città è Piazza della Repubblica che segue i canoni secondo cui venivano progettate molte piazze comunali umbre tra XII e XIII secolo: qui si affacciano Il Duomo, risalente al XII, di impianto romanico;  Palazzo Trinci, una delle più interessanti dimore tardogotiche dell’Italia centrale che contiene i preziosi affreschi di Gentile da Fabriano oltre a ospitare la Pinacoteca civica, il Museo archeologico e il Museo multimediale dei tornei, delle giostre e dei giochi; il Palazzo Comunale (caratterizzato da un solenne colonnato neoclassico) il cui nucleo originale duecentesco venne completamente ricostruito tra il 1546 e il 1642, quando vennero uniti il Palazzo dei Priori e il Palazzo del Capitano. Da non perdere la chiesa romanica di Santa Maria Infraportas in piazza San Domenico e l’Abbazia di Sassovivo a 6 km dal centro fondata da eremiti benedettini intorno all’anno 1070. In tarda serata trasferimento ad Assisi e pernottamento in Hotel.

Sesto Giorno – Assisi – Santa Maria degli Angeli

Prima colazione in Hotel. Visita del centro storico di Assisi: tra i luoghi di maggiore interesse: la Basilica di S. Francesco, capolavoro architettonico che racchiude il meglio dell’arte italiana del medioevo tra cui Giotto e Cimabue; la Piazza del Comune, centro di Assisi, luogo su cui si affacciano i i palazzi più importanti della città: il Palazzo del Capitano del Popolo, Palazzo dei Priori, la sede della Torre del Popolo, ed il Tempio di Minerva, costruzione di origini romane dell’età repubblicana, trasformata nella Chiesa di Santa Maria Sopra Minerva (il Tempio di Minerva conserva intatte, a distanza di più di duemila anni, le sei colonne corinzie e la facciata); la Cattedrale di San Rufino, luogo in cui San Francesco tenne la sua prima predicazione e dove Santa Chiara incontrò il Vescovo Guido; la Basilica di Santa Chiara, edificata nel 1257, di stile gotico, rivestita con la famosa “pietra di Assisi” di colore bianca e rosa: qui si trova la cripta della Santa. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita all’Eremo delle Carceri e alla Basilica di Santa Maria degli Angeli. Pernottamento in Hotel.

Settimo Giorno – Deruta – Perugia

Prima colazione in Hotel. Partenza per Deruta Visita del centro storico, piccola cittadella fortificata posta sulle colline che fiancheggiano la riva sinistra del Tevere a 15 km da Perugia, famosa per le sue ceramiche e classificata tra i borghi più belli d’Italia.. Tra le attrazioni principali Il Museo regionale della Ceramica che, istituito nel 1898, conserva 6000 opere ed è situato nell’antico complesso di San Francesco. Il percorso di visita comprende l’Area Archeologica delle Fornaci di San Salvatore che presentano strutture risalenti al XIII secolo. Nel centro storico, di notevole interesse son: la Porta di San Michele Arcangelo con l’antica cinta muraria adiacente;  piazza Biordo Michelotti su cui si affaccia la Chiesa di San Michele Arcangelo risalente al 1163; il Palazzo Comunale dove sono conservati resti archeologici del periodo romano, medievale e rinascimentale; la Pinacoteca Comunale di Deruta che ha sede nel trecentesco Palazzo dei Consoli e, tra le numerose opere raccolte, spiccano l’affresco del Perugino (Eterno e Santi Romano e Rocco), le due opere di Niccolò di Liberatore detto l’Alunno (Madonna dei Consoli e Gonfalone di Sant’Antonio Abate) e il Messale Francescano in pergamena del XIII secolo. Pranzo libero. Trasferimento a Perugia e visita del centro storico, ricco di monumenti e tesori architettonici: simbolo della città è la Fontana Maggiore realizzata da Nicola e Giovanni Pisano, i due grandi protagonisti della scultura italiana duecentesca. La fontana è situata in Piazza IV novembre, annoverata tra le piazze più belle d’Italia: qui si affacciano il Palazzo dei Priori e la Cattedrale di San Lorenzo, due gioielli dell’architettura medievale. La visita continua con l’Oratorio di San Bernardino, massimo esempio di arte rinascimentale perugino, risalente alla metà del XV sec. e culmina con Il Belvedere dei Giardini Carducci dove il famoso poeta italiano Giosuè Carducci pensò di comporre l’ode “Il Canto dell’amore”. Cena tipica in ristorante convenzionato e pernottamento in Hotel.

Ottavo Giorno – Perugia – Gubbio

Prima colazione in Hotel. In mattinata trasferimento a Gubbio, cittadina medievale famosa per la Festa dei Ceri. Tra i monumenti principali ricordiamo il Palazzo Ducale, eretto per volontà del Duca Federico di Montefeltro nel secondo Quattrocento, il Duomo, ricco delle opere dei maggiori artisti eugubini del Cinquecento, il Teatro romano realizzato nel I secolo a.C, il Palazzo dei Consoli che, realizzato in stile gotico, testimonia l’importanza raggiunta da Gubbio in epoca medievale, e le Mura Urbiche risalenti al XIII secolo che consentono l’accesso alla città attraverso sei porte.  Nel pomeriggio rientro a Perugia per visitare il resto della città: Città della Domenica, Chiesa Di Santa Giuliana, Ipogeo dei Volumni, Università dei Stranieri, San Domenico, San Pietro, Museo Archeologico Nazionale. Riconsegna dell’auto elettrica.

Pacchetto senza pernottamento:
8 GIORNI/7 NOTTI
EASY € 537  |TRADITIONAL 549 | GOLD 561

 

Pacchetto con pernottamento:
8 GIORNI/7 NOTTI
EASY € 825  |TRADITIONAL € 945 | GOLD € 1023

 

Prezzi a persona per minimo 2 partecipanti
Inizio tour di venerdì

Le quote comprendono:

Pacchetti senza pernottamento

  • Noleggio auto elettrica Zoe
  • Scheda per ricariche illimitate presso le colonnine pubbliche Enel
  • Visite guidate di Orvieto, Assisi, Perugia e Gubbio
  • Traghetto sul Lago Trasimeno
  • Ingresso Cascata delle Marmore
  • Una cena tipica
  • Tessera Umbria Green Card
  • Assicurazione

Pacchetti con pernottamento

  • Noleggio auto elettrica Zoe
  • Scheda per ricariche illimitate presso le colonnine pubbliche Enel
  • Sette notti con sistemazione in B&B, Agriturismo o Hotels convenzionati Easy, Traditional o Gold a seconda della scelta (Orvieto -1 notte; Terni – 2 notti; Norcia – 1 notte; Assisi – 2 notti; Perugia – 1 notte)
  • Trattamento di pernottamento e prima colazione
  • Visite guidate di Orvieto, Assisi, Perugia e Gubbio
  • Traghetto sul Lago Trasimeno
  • Ingresso Cascata delle Marmore
  • Una cena tipica
  • Tessera Umbria Green Card
  • Assicurazione

 

Scarica itinerario